Wilhelm Senoner

Opere

Artista Wilhelm Senoner

Le sue figure hanno spesso le gambe incrociate. Sembrano piatte all'osservatore che le guarda soltanto di fronte, senza cambiare prospettiva. In realtà, hanno una singolare profondità, una originale dimensione che restituisce sostanza all'apparenza. Le sculture di Wilhelm Senoner sono così, "qualcosa che-scrive Paolo Rizzi-finalmente rompe gli schemi risaputi del cubismo, del costruttivismo e della Pop Art, già fin troppo digeriti dall'arte contemporanea". In una specie di ossimoro figurativo le opere di questo artista appaiono ambigue e trasparenti, semplici e complesse, morbide e spigolose,caste e accattivanti. Pur non essendo la sola protagonista, la figura femminile è sicuramente l'epicentro dell'arte di Senoner; l'artista si spinge ad abbracciare una "classicità ideale, tanto per usare ancora le parole di Rizzi. Non è un caso insomma che le sue tematiche riguardano principalmente la figura umana. Non è un caso nemmeno la collocazione delle sue opere: sempre su un piedistallo, comesu un palcoscenico. Sembra che Senoner voglia rappresentare prima l'immagineimmediat, l'apparenza che ogni individuo vuole dare di se nelteatrino dellavita quotidiana, per poi svelarne la profondità. Ma il piedistallo è anche parte della scultura, quasi come una radice, e dunque come esperienza di vita e di cultura, appresa nelsuo cammino di artista. Raspa la superficie delle sculture e ne ottiene così un risultato di morbidezza. In questo modo, la mano scivola via e sente il calore della materia, del legno che è vita. Ma Senoner, dipinge anche le sue sculture con colori intensi, sempre vivi. La scultura diventa così pittura, mentre la pittura diventa scultura. Anche il piedistallo si veste di questa assoluta originalità che rende le sue opere personali, autentiche e riconoscibili, emblema stesso della sua identità, utilizzando un linguaggio internazionale. Andrea Ferrazzi

FIGURE SENZA TEMPO
San Gimignano
Dal 10/02/2007 al 08/03/2007
Maggiori Informazioni